Bellanova (Iv): vietato chiamare ‘clandestini’ gli immigrati irregolari

Condividi!

L’ultima della Bellanova: “Cari senatori quelli che voi chiamate ‘quei clandestini’ sono persone, uomini e donne. Sono lavoratori che si è fatto finta di non vedere, di non sapere che stavano raccogliendo nei campi prodotti che finiscono per fare concorrenza sleale a quelle tante imprese sane che con fatica rispettano i diritti delle persone. Ecco, io voglio tutela per le imprese e salvaguardia per le persone”. Lo ha precisato stamane nell’Aula del Senato rispondendo al Question time.

Questo, specifica, “è un tema troppo serio per farne propaganda“. E allora, “anche per questo ho proposto di creare un percorso di legalità”, aggiunge la renziana, “per le persone presenti nel nostro Paese, e non solo per il settore primario, per una scelta di civiltà, per garantire sicurezza alle comunità, per non voltarsi dall’altra parte e lasciare la criminalità indisturbata nello sfruttamento delle persone e delle imprese”, perché “se non è lo Stato a farsi carico della lotta al caporalato e allo sfruttamento” ecco che “l’alternativa e’ lasciare campo libero alle mafie“.

Condividi!

3 thoughts on “Bellanova (Iv): vietato chiamare ‘clandestini’ gli immigrati irregolari

  1. Ha ragione, sono delinquenti (in tutto il mondo sarebbero arrestati e rispediti a calci nei loro paesi) perché non rispettano le leggi locali.
    Vogliono venire in Italia, prendono un aereo(se non hanno nulla da nascondere) , il biglietto sicuramente non costa quanto i soldi che devono pagare ai vari scafisti ecc ecc
    Oltretutto non rischiano di essere messi nei lager (strano ci sono foto di quelli della seconda guerra mondiale ma di questi nessuna foto, come stranamente gli rubano i documentia gli lasciano i cellulari)

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.