Caltanissetta, sindaco M5s: “Fuggono dalla Tunisia perché muoiono di fame”

Condividi!

“La storia del trolley e del barboncino arrivato a Lampedusa è stata strumentalizzata da una certa politica. Io ho visto al centro d’accoglienza di Caltanissetta diversi ragazzini di 18, 19 anni fuggiti dalla Tunisia perché lì stavano morendo di fame”. Lo ha detto ad Agorà su Rai3 il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino. “Il problema in Tunisia è gravissimo – dice – ma non lo possiamo piangere noi”.

Secondo il rapporto dell’Ong forum tunisino, il 46,9% dei tunisini che vivono in città e il 40% dei giovani che vivono in aree rurali ritengono che le prospettive non siano promettenti in Tunisia, ma mentre i giovani scarsamente istruiti pensano che non sia possibile avere successo in Tunisia, i giovani istruiti mostrano invece scarso interesse per la migrazione. Lo riporta oggi l’Adnkronos.

Condividi!

3 thoughts on “Caltanissetta, sindaco M5s: “Fuggono dalla Tunisia perché muoiono di fame”

  1. Meglio che non parlo, perché penso troppo male. Mi hanno chiuso facebook per non pubblicare il mio pensiero, rischio di denunce da parte delle autorità perché ho detto che se ci fosse un bel terrazzo vicino ai porti dove sbarcano, il siciliano si dovrebbe attrezzare con un fucile con il cannocchiale, e poi andò coglio coglio. Specialmente chi li aiuta a sbarcare.

    1. “La storia del trolley e del barboncino arrivato a Lampedusa è stata strumentalizzata da una certa politica. Io ho visto al centro d’accoglienza di Caltanissetta diversi ragazzini di 18, 19 anni fuggiti dalla Tunisia perché lì stavano morendo di fame”. Lo ha detto ad Agorà su Rai3 il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino. “Il problema in Tunisia è gravissimo – dice – ma non lo possiamo piangere noi”.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.