Coronavirus, muore studente 29enne dell’Università di Pisa: assegnata laurea post-mortem

La discussione della tesi di laurea in Scienze agrarie era fissata per il prossimo 6 aprile. Christin Kandem Tadjuidje, studente 29enne originario del Camerun dell’Università di Pisa, non potrà presentarsi dinanzi la Commissione, neanche in conferenza streaming. E’ morto per una polmonite interstiziale causata dal Coronavirus all’ospedale Cisanello della città toscana. Il rettore dell’ateneo pisano ha deciso di conferirgli la laurea post-mortem.

Ad annunciare la sua morte l’Associazione Studenti Camerunensi di Pisa: “Soffrendo di polmonite acuta, è stato trasportato all’ospedale Cisanello il 14 marzo. Negli ultimi giorni la situazione era migliorata così tanto che gli era stato tolto il respiro assistito – è scritto sulla pagina Facebook dell’associazione –. È morto durante la notte tra il 22 e il 23 marzo durante una crisi improvvisa”.

Condividi!

Un commento

Rispondi