Coronavirus, Spagna: marocchini pagano 5mila euro per tornare in patria

Condividi!

L’immigrazione sembra aver cambiato direzione con la pandemia di Coronavirus. I marocchini irregolari che erano arrivati clandestinamente in Spagna, ora fanno il percorso inverso, alle stesse condizioni, per fuggire dal Coronavirus e rientrare nel proprio Paese di origine: il Marocco.

L’importante per loro è raggiungere la costa marocchina, prescindendo dal prezzo da pagare. Cento giovani marocchini hanno pagato ciascuno 60.000 dirham (circa 5.400 euro) per viaggiare a bordo di due gommoni e raggiungere il Marocco.

Lo stato di massima allerta è stato dichiarato nella regione di Larache (Marocco) dalla gendarmeria e dalle autorità locali. Se la paura della pandemia è la prima ragione di questa immigrazione, bisogna dire che l’istituzione dello stato di emergenza in Spagna, la disoccupazione e la pressione esercitata sui trafficanti di droga, hanno costretto questi a tornare nel loro paese.

[…] Ma temendo di essere perseguiti dalle autorità, questi giovani “si sono volatilizzati non appena sono arrivati”. La ricerca continua nei pressi dei comuni di Moulay Bousselham e Sidi Boubker Haj, nella provincia di Kenitra. L’obiettivo principale è garantire che gli immigrati non costituiscano una fonte di contagio con il Coronavirus. FONTE: fdesouche.com

Condividi!

One thought on “Coronavirus, Spagna: marocchini pagano 5mila euro per tornare in patria

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.