Farinetti: “Sì a patrimoniale, prelevare risparmi degli italiani come fece Amato nel ‘92”

Condividi!

“Quando una famiglia ha problemi finanziari, cosa fa? Va in banca e utilizza i propri risparmi”. Oscar Farinetti pensa che sia opportuno introdurre una tassa patrimoniale, in una situazione di emergenza sanitaria come quella causata dalla diffusione del Coronavirus.

In un intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, il patron di Eataly ricorda che gli italiani sono un popolo di risparmiatori, che detiene il 5,4 per cento della ricchezza mondiale. “Bisognerebbe fare come fece Giuliano Amato nel 1992: se versassimo soltanto il 2% di questa bella montagna di quattrini, manderemmo nelle casse dello Stato 82 miliardi di euro. Una cifra rispettabile con la quale possiamo sfangarla e ripartire”.

Secondo Farinetti, “è giusta la formula del prestito a tasso basso, non quella a fondo perduto che sarebbe diseducativa, ma rientrare del prestito in soli sei anni è impossibile. Bisogna dare speranze e un orizzonte più lungo”. Lo scrive l’Adnkronos.

Condividi!

4 thoughts on “Farinetti: “Sì a patrimoniale, prelevare risparmi degli italiani come fece Amato nel ‘92”

  1. Si.. Certo.. Come no?! Imprenditori già massacrati da tasse, persone che hanno perso il lavoro.. Hanno solo quei risparmi di 1 vita x campare.. E ora?!? Ce li ritassano pure!! Certo, si fa presto a parlare con il c.. o degli altri.. E.. ADDIRITTURA DEL 2%!?!?!! SUPERA PURE “LE SARDINE” LORO vogliono L 1%.. Che schifo.. Dittatura!!

  2. Io posso accettare anche il 2% pero ci vuole una riduzione del 50% di quello che ci costa la :casta”
    POLITICI
    Aiutanti dei politici
    BUROCRATI
    ECC ECC

  3. Io posso anche accettare la patrimoniale, signor Farinetti, ma prima voglio che tutti i tuoi amici politici e i grandi evasori restituiscano i soldi rubati agli italiani. Intanto comincia tu a dare l’esempio.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.