Fornero: “Necessario trasferimento di ricchezza privata per ridurre debito pubblico”

Condividi!

La professoressa Elsa Fornero: “In questo momento gli italiani hanno bisogno di certezze. Avendo un debito così alto prima o poi sarà necessario un intervento straordinario, una forma di trasferimento dalla ricchezza privata alla riduzione del debito pubblico la dovremo fare, ma non è il momento di discutere di questo. Piuttosto chiedo a Bersani perché ci ostiniamo a dire che il ricorso al MES lo rifiutiamo? A me sembra una questione di principio“.

Bersani: “Lo rifiutiamo perché siam dei signori. Un conto è discutere di MES, un altro sono i soldi del MES. Tutti hanno un sovraccarico sulla sanità in Europa, lo usassero tutti”.

Tempo fa un pensionato italiano alla Fornero: “Lei è la vergogna di questo Paese, se lo ricordi”.

Condividi!

10 thoughts on “Fornero: “Necessario trasferimento di ricchezza privata per ridurre debito pubblico”

  1. Rispondo alla Fornero: primo intervento per diminuire il debito pubblico
    1) eliminazione di tutti i privilegi monetari e bonus sociali di tutti mi parlamentari passati presenti e futuri
    2) stipendi dei parlamentari in base alle presenze in aula con stipendio minimo di Euro 2000 +gettoni di presenza da stabilire
    3) una persona (chiunque esso sia) percepisca la pensione in base ai contributi versati
    4) sospensione immediata dell’elargizione del reddito di cittadinanza e di quanto viene speso per i clandestini
    5) rientro in patria delle forze armate in giro per il mondo
    6) uscita dal patto atlantico e sospensione contributo all’ONU (organizzazione inutile e costosa)
    Questa prima schiumatura è da valutare quanti migliardi può far risparmiare, in seguito ci possono essere tantissimi sistemi di risparmio.

  2. Schiumatura ? al posto di scrematura … Migliardi al posto di Miliardi … ma chi ha scritto l’articolo un bambino di prima elementare ?

    1. Una persona che si permette di criticare il Sig. r De Paoli per aver fatto degli errori… Anche i cani capiscono che persona è lei………..

      1. I professori che stanno a guardare queste piccolezze forse sarebbe meglio sapessero argomentare altrimenti stare zitti si fa certamente più bella figura

    2. È semplicemente ridicolo attaccarsi su com’è scritto miliardi o miliardi devo dedurre che il problema x lei è questo non l’argomentazione devo farle i miei MILIORI COMBLIMENTI

    3. QUESTO TIZIO CHE NON HA IL CORAGGIO DI SCRIVERE IL PROPRIO COGNOME SI PERMETTE DI CRITICARE DE PAOLI PERCHE’ HA SCRITTO MIGLIARDI INVECE CHE MILIARDI DI CONTRO HA SCRITTO UN ELENCO SACROSANTO DA DOVE RICAVARE MILIARDI SENZA BISOGNO DI SOFFOCARE I RISPARMI DEI CITTADINI ,- QUESTO ANONIMO E’ SICURAMENTE O UN POLITICO O UN SERVO DEI POLITICI O INFINE UN PARENTE DI UNA INSULSA ENDICAPPATA FORNERO

  3. “Schiumatura” ci puo’ anche stare come togliere la schiuma ma MIGLIARDI proprio no. Il contenuto si puo’ condividere. Visto che si parla di interventi straordinari per attenuare gli efffetti CORONAVIRUS sull’economia ci sarebbero da pendere” SCREMATURE” sui seguenti VIRUS non ancora isolati E CHE NON SI VOGLIONO COMBATTERE e contro i quali i sacrifici dei nostri IMPAGABILI MEDICI valgono PURTROPPO a poco. VIRUS n.1 Ettore Sentinelli oltre 90.000 euro mensili di pensione. Virus n.2 Antonio Fazio 90.000 euro di pensione mensili. Virus n.3 Mauro Gambaro oltre 51.000 euro mensili.Virus n.4 Alberto de Petris 50.000 M
    ensili, Virus n.5 Germano Fanelli oltrre 46.000, Virus n. 6 Vito Gamberale,44.000 mensili potrei continuare fino a domani . Questi VIRUS oltre ad essere letali all’economia sono immorali specialmente PER chi parla di rigore e giustizia SOCIALE. FINCHE NON SI COMBATTONO REALMENTE QUESTI VITALIZI E PRIVILEGI IL FUTURO DELL’ITALIA GIA’ PRECARIO DIVENTERA’ ULTERIORMENTE INSOSTENIBILE.

  4. questo osceno paracarro dovrebbe tacere dopo i guai che ha combinato. Invece spara cazzate senza ritegno. Un mazzo di orchidee a chi la prenderà a pedate.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.