Giudice che ha bloccato ordinanza Musumeci “è stato consulente Pd”

Condividi!

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, denuncia il magistrato che ha bloccato il suo ordine di sgombero dei centri accoglienza: “Il governo ha impugnato la nostra ordinanza. Lo ha fatto al Tar con un magistrato che non appare al di sopra di ogni sospetto. Secondo una ‘malalingua’ – accusa il governatore siciliano – è stato consulente di Zingaretti che è il capo del partito più importante al governo. Abbiamo denunciato una amara realtà e di fronte a questa denuncia il governo nazionale fa finta di non capire e utilizza magistrati compiacenti”. Lo scrive il Primato Nazionale.

“Noi andiamo avanti, naturalmente – avverte il presidente della Regione Sicilia – perché al di là dei bizantinismi giuridici, siamo convinti di essere dalla parte della ragione. Stiamo combattendo – sottolinea – una battaglia di civiltà a difesa della salute di chi si trova in Sicilia, non solo dei siciliani, ma anche di quei migranti che vengono trattati da oggetto di speculazioni. Noi andiamo avanti, stiano tranquilli, non ci fermiamo. Roma lo sappia. Se ne sono capaci, vincano questa battaglia, ma vincano con la forza della ragione, non con la ragione della forza“. Nel frattempo, come ha già anticipato il governatore, proseguono gli accessi e le verifiche della task force regionale sul rispetto delle condizioni sanitarie e anti-coronavirus: martedì mattina sarà a Lampedusa e nei giorni successivi saranno “verificati accuratamente” gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia.

Condividi!

5 thoughts on “Giudice che ha bloccato ordinanza Musumeci “è stato consulente Pd”

  1. mahhh son vecchio ormai ma penso che il nostro paese a meno di una rivolta sociale, (magari guidata da istituzioni militari sane ed oneste,) il destino che ci propinanoi i sinistroidi coadiuvati dai preti, non sia altro che soccombere.
    Nel mondo si sta instaurando una subdola guerra ” razziale “… (che ben ne dicano gli accoglioni e buonisti vari), Si vuole sovvertire il popolo di razza bianca con un ibrido umano. Che parolona “.black live mattel”.. a la page….. provate a dire “white live mattel” e sarete tacciati di ” razzismo” ( altra parolona originata dagli anfratti più bui dell’intestino umano). Personalmente non ritengo una razza superiore ad un’altra, per me il concetto ” razza ” è stato stravolto in senso distruttivo. L’uomo appartiene al genere umano e la razza a cui appartiene lo diversifica arrichendol
    Al genere felino appartengono sia i gatti che le tigri, eppure non sono uguali, agli equini con le zebre ed i cavalli, i camelidi con i dromedari ed i cammelli, simili ma non uguali .. e via dicendo.
    Tutti le varietà arricchiscono il genere vivente,invece ora …. ” blak live mattel” sembra l’ultima risorsa… l’ultimo nobel, la sola mente sviluppata, la strategia sociale, ( non menziono … basta aprire gli occhi)…. questo genere sembra voler mettere all’angolo il resto dell’umanità, provate a dire o scrivere “white live mattel” sarete denunciati e inquisiti, il bianco deve divenire una sottospecie.
    In questa visione che si deve inquadrare ciò che stà accadendo….l’invasione di etnie diverse con lo scopo ben preciso di sovvertire lo status dei popoli occidentali.
    Per quanto riguarda i preti, retaggio di una società passata dove la superstizione imperava e ora complici e di ciò che accade purtroppo ancora offuscano le menti di tanti ” imboniti” che manco si preoccupano di capire come questa istituzione si è resa protagonista di lampanti massacri nei secoli passati…e forse ancora subdolamente ancor al nostri giorni, le loro gerarchie invadono la laicità degli stati e dei governi ricattando con la loro potente forza economica a livello mondiale,altro che ” dona tutto ai poveri e seguimi” quel Cristo che loro dicono di tenere in saccoccia, se ancora potesse li manderebbe tutti all’inferno.

  2. Certi fatti a carico di migranti non sono peculiari solo all’Italia, in Francia, Inghilterra, Svezia, ecc. accade di peggio con le zone islamizzate dove regna la sharia e c’è la caccia all’europeo.

    Una volta raggiunta la massa critica in grado di orientare la politica locale, ottengono la capacità di creare una zona islamizzata, subito dopo entrano in entrano in azione e…

    (testimonianza ricavata da: https://it.gatestoneinstitute.org/16427/colonizzazione-inversa-francia)

  3. L’invasione islamica è iniziata già da molti anni, ed ora Erdogan, cerca di mettere in difficoltà l’Occidente, mandandoci sempre più musulmani, accompagnati da : Covid,scabbia, malaria, e chissà quante altre malattie che quei poveri essere ci porteranno.
    La prossima pandemia seria, non sarà il covid19, ma qualche male sconosciuto africano (che già circola in Italia).
    Se seguiamo la strategia del Turco, Santa Sofia ridiventa una Moschea,sta mandando armi in Libia, minacciando un incidente internazionale, Per causa sua vi è stata l’esplosione a Beirut (probabilmente è saltata una nave carica di bombe destinata alla Libia), ora manda navi militari in Grecia.(forse per riprendere l’invasione islamica interrotta ai primi del 900).
    Con queste premesse Il nostro governo fa l’occhiolino alla Cina. Se ci vogliamo salvare, o si va con gli USA o con i russi.
    In queste incertezze, il malaffare della sinistra imperversa. Le persone oneste come Musumeci, vengono denigrate e osteggiate. Salvini rischia grosso per aver fermato, in qualche modo, l’invasione illegale dei clandestini. Tutto questo perchè Palamara, Patronaggio, La Vella ed ora anche il Giudice del TAR, dimostrano quanto poca sia affidabile la nostra magistratura. E nonostante questi risultati Mattarella prosegue nel suo lungo silenzio

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.