Governo manda immigrati infetti in Abruzzo, Pd: “Abbracciate un migrante positivo”

Condividi!

Solidarietà ai migranti positivi al Covid, criminalizzazione dei cittadini preoccupati. Il Pd non smette mai di stupire, sebbene ormai ci abbia abituato a tutto. L’ultima presa di posizione della sinistra italiana arriva dall’Abruzzo, dove è esploso il caso di otto migranti risultati positivi dopo essere stati trasferiti al centro di accoglienza di Pettorano sul Gizio, una comunità di 1385 abitanti in provincia de L’Aquila. La scoperta dei casi di contagio, avvenuta solo dopo il trasferimento, ha suscitato un comprensibile moto di preoccupazione sul territorio. Una questione che però non sembra essere all’apice delle preoccupazioni della sinistra abruzzese.

Per il Pd di Sulmona, infatti, il punto della questione sono “i rigurgiti d’odio che determinate forze politiche hanno scatenato e ci hanno abituato a sentire”. Dunque, a scatenare la rabbia dei cittadini per il Pd non è la gestione quanto meno leggera dell’emergenza sanitaria collegata all’emergenza migranti, ma chi osa denunciarla. D’altra parte, per i dem l’emergenza si supera “solo attraverso la razionalità, solidarietà, l’empatia, l’aiuto reciproco”. Insomma, se non siamo ancora all’hashtag “abbraccia un migrante positivo pure tu” poco ci manca. Così il Secolo d’Italia.

Condividi!

3 thoughts on “Governo manda immigrati infetti in Abruzzo, Pd: “Abbracciate un migrante positivo”

  1. La teoria dei PD che invitano i cittadini ad abbracciare i migranti positivi è fuori dalla realta’.Come sono buoni ed umani questi sinistri !

  2. niente qui bisogna andare al governo in massa con bastoni e sprenghe a mandarli a casa tutti prima che ci rovinino del tutto

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.