Governo vuole far diventare l’Italia una colonia di migranti: dalla Bellanova a Silvia Romano

Condividi!

Di Angelo Teani – Che la sinistra fosse sempre stata un po’ confusa non è una novità. Basti pensare agli ultimi avvenimenti per capire che non hanno una stella da seguire: dove il vento li porta, loro vanno. Emergenza Covid-19 e loro aprono le carceri ai boss, altrimenti questi bravi signori dal cuore d’oro si potrebbero ammalare e magari morire. Dignitosamente, non come le persone che hanno ucciso o fatto uccidere di cui anche bambini sciolti nell’acido. Quindi sono stati mandati a casa e per giustificare questo impensabile disastro umano, giocano a scaricare la colpa l’un l’altro, dal ministro ai magistrati.

Poi c’è la ministra Bellanova che fa i capricci come i bambini. Dice: “Se non regolarizziamo 600mila immigrati mi dimetto”. Ma dimettiti e portateli a casa tua, questo è un insulto a noi italiani che siamo senza lavoro e soldi. Soldi che dal suo governo non ne stanno arrivando. Invece di trovare un lavoro a noi, vogliono regolarizzare gli immigrati. Ma cosa ne vogliono fare dell’Italia una colonia? A L’Aquila, tanto per citare un esempio, il Governo ha inviato 100 clandestini in un paesino di 84 abitanti. Immigrati senza documenti, che non sanno la nostra lingua oltre che fuorilegge, perché entrando clandestinamente nel nostro Paese, hanno violato le nostre leggi, le nostre regole e questo non è ammissibile.

Infine, questo Governo ci sta regalando a chiunque. In Europa ci sta regalando alla Germania & co, nel resto del mondo a chiunque venga e faccia quello che vuole. Però siccome non siamo contenti andiamo a pagare ingenti somme di denaro per riportare in patria chi della sua patria non gliene può più fregar di meno. Mi riferisco alla liberazione di Silvia Romano. Io sono felice che sia viva ma, ancora una volta come nel passato, paghiamo per persone che hanno fatto delle scelte precise, finendo per non riconoscersi più nelle tradizioni della nostra civiltà. Esultare per aver liberato un essere umano è sempre una buona notizia. Ma non concordo sul fatto che lo Stato abbia speso tutti questi soldi per chi si è conformata a scelte di vita totalmente estranee alla cultura del nostro Paese. Riconoscersi italiani solo per convenienza non è accettabile e ritengo poco rispettoso scendere da un aereo per sbandierare la conversione all’Islam. Versare dei milioni per chi non ama l’Italia e per di più in questo periodo è veramente immorale. L’Italia merita rispetto!

Condividi!

One thought on “Governo vuole far diventare l’Italia una colonia di migranti: dalla Bellanova a Silvia Romano

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.