Gruber contro la manifestazione Lega-FdI a Roma: “Inquietante”

Condividi!

Durante la trasmissione di La7 Otto e mezzoLilli Gruber ha criticato il centrodestra sulla manifestazione che è stata fatta a Roma per festeggiare la festa della Repubblica. In particolare se l’è presa con il leader della Lega Matteo Salvini e con l’alleata Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia. Appena è partita la diretta, infatti, la nota giornalista ha sparato a zero sull’organizzazione della manifestazione. Lo scrive veronainline.it.

“Lo trovo inquietante. I leader di Lega e Fratelli D’Italia non hanno dato il buon esempio. Le misure di sicurezza sono valide ed esistono sempre, ricordiamolo. Portare la mascherina, no agli assembramenti, rispettare le distanze di sicurezza. Non abbiamo visto nulla di tutto questo”. Queste le parole che Lilli Gruber si è premurata di dire durante la diretta. Il suo disaccordo con la corrente del centrodestra è oramai cosa risaputa così come la bagarre che alimenta ogni volta che parla di Matteo Salvini. Se però c’è Mattarella, l’assembramento è consentito, vero Gruber?

Condividi!

4 thoughts on “Gruber contro la manifestazione Lega-FdI a Roma: “Inquietante”

  1. Già a vederla questa Bildeberg, è inquietante, con quell’aria di io so io e voi non siete un cazzo!

  2. A lei e quelli come lei le cose vanno sempre bene a senso unico: l’assembramento per Mattarella va bene, tutti quelli di comunisti e anpi per il 25 aprile anzi, erano dovuti.
    Gli assembramenti di tutte le varie risorse inps pure, per loro non esistono neanche le misure che lei ha così meticolosamente ricordato.
    E nessuno che di domandi invece come mai c’era tanta gente, peraltro non invitata, a inveire contro un governo di marchettari fancazzisti, totalmente inadeguati al compito che si tengono stretto con le unghie e con i denti, ma già lei lo ama questo governo!

  3. in contemporanea ,per vedere mattarella a codogno ,lo stesso, non si sono rispettate le distanze. se si è corretti ,bisognerebbe criticare anche quell’altro assembramento.

  4. Il giornalismo italiano è talmente caduto in basso che non leggo quasi più i quotidiani. La Gruber francamente non so neanche come catalogarla. Personalmente se dovessi dargli un consiglio le direi di andare a lavorare all’oncinetto che forse le potrebbe dare delle soddisfazioni. Una persona che manca totalmente di obiettività non può essere riconosciuta come giornalista se mai una faziosa commentatrice.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.