Il diktat delle toghe rosse: “Regolarizzare 600mila clandestini”. Anche l’UE approva

Condividi!

Le toghe rosse che mettono sotto processo Salvini perché non fa sbarcare i migranti irregolari, ora ne chiedono la regolarizzazione. La sanatoria per i clandestini nel nostro Paese è certamente una scelta opportuna e urgente, affermano i giudici di Magistratura democratica che reputano importanti gli appelli al governo Pd-M5s in tale direzione. 

Secondo Magistratura democratica, “l’ottica contrapposta e riduttiva espressa sinteticamente con la frase ‘regolarizziamo solo quelli che ci servono’ oltre ad apparire avvilente sotto il profilo umano dimostra di non aver compreso quella che è la grande lezione di questi mesi. Per salvarsi è necessario l’impegno e la partecipazione generali”.

Quindi i giudici di sinistra la pensano come la renziana Bellanova: i 600mila migranti irregolari vanno regolarizzati. Pure l’UE approva: “Niente impedisce ad uno Stato membro, dal punto di vista giuridico, di dare permessi di soggiorno ai migranti che vuole regolarizzare”, ha dichiarato Adalbert Jahnz, uno dei portavoce della Commissione Europea.

Secondo Bruxelles non ci sarebbero ostacoli giuridici o tecnici alla mossa che l’Italia vorrebbe attuare sui migranti. E quindi l’Europa ha già messo in chiaro che non avanzerà alcuna rimostranza al progetto di Roma di regolarizzare la posizione di migliaia di migranti irregolari. Lo riporta il Giornale.

Condividi!

One thought on “Il diktat delle toghe rosse: “Regolarizzare 600mila clandestini”. Anche l’UE approva

  1. Quando mai i giudici danno ordini al parlamento; è ora che il parlamento prenda la sovranità della repubblica italiana e che le toghe rosse facciano quello che è loro dovere, APPLICARE LE LEGGI DELLA REPUBBLICA ITALIANA!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.