Intercettazioni, Palamara e Pd complottarono contro Salvini sul caso Diciotti

Condividi!

Il 24 agosto 2018, secondo quanto riporta La Verità – Legnini scrive a Palamara: “Luca, domani dobbiamo dire qualcosa sulla nota vicenda della nave”. Palamara risponde: “Ok, sono pronto”, ma Legnini sembra avere fretta: “Sì, ma domattina dovete produrre una nota, qualcosa insomma”. Il pomeriggio successivo la nota esce e il caso della nave Diciotti viene messo all’ordine del giorno del plenum del Csm. Così Affari Italiani.

La nota: “Le vicende relative al trattenimento a bordo della nave Diciotti, hanno fatto registrare interventi di esponenti del mondo politico e delle istituzioni, anche in relazione agli accertamenti giurisdizionali in corso. La verifica del rispetto delle norme è doverosa nell’interesse delle istituzioni”. Segnale, che – secondo quanto riporta La Verità – conferma la volontà di attaccare Matteo Salvini, come scritto nello scambio di messaggi tra Palamara e Auriemma: Ha ragione, ma ora bisogna attaccarlo”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.