Konaré sbugiarda la Bellanova: “Voi non volete migranti, ma schiavi africani da sfruttare”

Condividi!

Secondo il nuovo ministro dell’agricoltura, la renziana Teresa Bellanova, i porti italiani devono rimanere aperti perché i ragazzi italiani non vogliono più fare lavori usuranti e quindi, per sopperire a questa carenza, bisogna importare forza-lavoro dai paesi africani. Alla Bellanova replica Mohamed Konarè, che la smentisce definendo l’idea per quello che è: schiavismo.

Condividi!

21 thoughts on “Konaré sbugiarda la Bellanova: “Voi non volete migranti, ma schiavi africani da sfruttare”

  1. Scusate ma prima. He tu parenti stranieri non devi chiedere il permesso al popolo per dire se vogliono o no. Penso che per diritti non si fa a come ti pare e piace a tutti voi.

  2. Li voglio vedere gli italiani a raccogliere i pomodori e mungere le mucche in alpeggio alle 4 del mattino o pulire i cessi sugli autogrill dell’autostrada. Senza di loro l’Italia si ferma.

    1. Negli anni 60/70 era già un onore portare in tavolo il cibo per i propri figli
      Valanghe di persone venivano dal sud Italia e svolgevano a volte molto sfruttati i lavori più umili con molta dignità oggi come ieri chi ha veramente bisogno fa qualunque lavoro,ma va eguamente retribuito,senza sconti per nessuno

    2. Basta che:CHIUNQUE faccia quei determinati lavori.
      …nero…giallo…bianco.fucsia…venga retribuito come Cristo comanda….l haiiiiii e PAGAAAAAAAaa””..non Dargli la paga da Schiavo.

    3. Brutto brutto brutto idea schiavista e non è vero persone disposte a fare lavori ce ne sono ovunque anche se non tutti lo sono

    4. Mio nipote 17 anni studente di liceo va ha raccogliere le pere e fa la vendemmia nel mantovano tutti gli anni .
      Nelle toilette dei centri commerciali e autogrill io vedo italianissime signore che fanno il loro lavoro.
      Non c è nulla di male a lavare i bagni esattamente come non c è nulla di male a fare le infermiere e quindi pulire i malati o gli anziani.
      Mi sa che il razzista nullafacente sei tu.

    5. Ma dove vivi?Io li ho visti e li vedo italia ni a mungere, coltivare, gestire lo stallatico. Sono i ns agricoltori, ragazzo, non li hai mai vist? Vai in campagna, qualsiasi, non solo sulle malghe e li troverai!! Non cercarli a fontan de Trevi!!

    6. Ma tu sei fuori di testa!!Ma arrivi dalla luna??Ma sai quanti italiani e studenti universitari si pagano l’affitto pulendo i cessi??tantissimi ma proprio tanti !Nn abbiamo bisogno di stranieri che al momento siamo noi che siamo il reddito di cittadinanza a loro svegiaaaaaaa

  3. Non concordo. Gli italiani fanno qualsiasi tipo di lavoro per sbarcare il lunario. Non bisogna allinearsi al pensiero comune, si deve osservare, conoscere e poi parlare. Il caporalato esste da bem prima del fenomenodei migranti.

    1. Quasi tutti i lavori, e lo dico per esperienza, nelle aziende metalmeccaniche ,oleodinamiche, fonderie , sabbiature , sono tutti ragazzi di colore

  4. È solamente un affare per chi si prende “cura” degli immigrati marciando i sopra… Vedi cooperative rosse e chi ha alberghi, case sfitte o grandi magioni non usate

  5. Biondo, vallo a dire al tuo popolo di restare nella propria terra e fare in modo di creare là le condizioni per sopravvivere e crescere.

  6. Se accettiamo i privilegi di consumismo/benessere legati allo sfruttamento del più debole, non possiamo poi chiuderci nei nostri egoismi strambondanti e far finta di niente.. l’Occidente in generale è egoista!! Non può esserci pace in questo modo.

  7. ma il nero per sua natura non deve lavorare li fanno lavorare le donne qualcuno di questi scienziati che parla lo sapeva…………

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.