Lampedusa, sindaco difende i migranti: “Non mangiano i cani”

Condividi!

Le dichiarazioni di Totò Martello, sindaco di Lampedusa: “Purtroppo il falso scoop «inventato» da Libero sui migranti che a Lampedusa hanno mangiato i cani continua a circolare alimentando il pericoloso gioco dei fomentatori d’odio e di chi fa delle crociate anti-immigrazione la propria bandiera di propaganda politica. […] Ormai sembra una gara a chi la spara più grossa, purtroppo però queste bufale provocano pesanti danni alla nostra isola, e di conseguenza all’economia locale […]”. La replica della reporter Francesca Totolo su Twitter: “Il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, invece di preoccuparsi delle “crociate anti-immigrazione” perché non è andato dalla signora Rosi che più volte ha chiesto il suo aiuto? Perché non ascolta il disagio dei suoi concittadini? Nessuna falsità Totò, solo realtà documentata”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.