Leader migranti rivela: “Conte mi ha promesso la sanatoria di tutti i clandestini”

Condividi!

Al premier Conte, che con i ministri Nunzia Catalfo e Roberto Gualtieri gli ha aperto le porte della Casina del Bel Respiro, il sindacalista Aboubakar Soumahoro ha chiesto “fatti concreti”. Tradotto, l’abolizione dei decreti sicurezza e la concessione del permesso di soggiorno a tutti gli immigrati irregolari. Richieste che l’esecutivo sembra pronto ad accogliere a partire dalla modifica dei decreti Salvini. “Fa parte del programma di governo ed è all’ordine del giorno”, assicura l’attivista dopo l’incontro con il premier. È quanto riporta oggi pomeriggio il Giornale.

Sul secondo punto Conte gli avrebbe garantito, inoltre, che “interesserà il governo per la regolarizzazione di tutti gli invisibili, concedendo il permesso di soggiorno per emergenza sanitaria convertito per attività lavorativa”. L’obiettivo del sindacalista appoggiato da intellettuali di sinistra e Ong è quello di stracciare gli accordi con la Libia e tornare ad aprire i porti alle navi cariche di rifugiati. Una prospettiva che, archiviata l’era Salvini, non sembra più tanto lontana.

Condividi!

3 thoughts on “Leader migranti rivela: “Conte mi ha promesso la sanatoria di tutti i clandestini”

  1. Conte deve pensare bene a quello che fa,la nostra ITALIA e non la SUA E DIVENTATA UNA CLOACA,NOI VOGLIAMO UNA ITALIA “PULITA”

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.