Livorno, immigrato arrostisce gattino in stazione: urla disperate

Condividi!

“SCONVOLGENTE ALLA STAZIONE DI CAMPIGLIA MARITTIMA (LI). Lo shock di una signora, le sue urla disperate per cercare di fermare un immigrato che arrostisce un povero gattino davanti a tutti. Ma come si può arrivare a tanta crudeltà? È questo il nuovo “stile di vita” che dovremmo seguire? È questo il sistema di “accoglienza” della Regione Toscana? Questa non è integrazione. P.s. È una scena quasi irreale per la sua mostruosità, si fa fatica a guardare, ma è importante che si conosca la verità“. Lo denuncia l’ex sindaco leghista di Cascina, Susanna Ceccardi.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.