Meluzzi contro virologi rockstar e Stato di Polizia: “Rassegnatevi, la libertà è un valore insopprimibile”

Condividi!

“Si rassegnino virologi rockstar e fanatici di Stati di polizia e microchip cutanei per tutti la loro grande festa sta per finire. Potranno tornare alla nostalgia per confessionali gesuitici tra inquisizione e grande fratello o intercettazioni della Stasi! A noi non piacciono”. Lo dice il prof. Meluzzi sul suo profilo Twitter.

La reazione degli utenti al video-messaggio: “Direi caro professore porgendole il buongiorno, che è ora che costoro vengano mandati all’esilio perpetuo lontano dal nostro paese e che il popolo torni sovrano”. “Ma le risorse che gironzolano senza far nulla perché non gli mettono a loro la localizzazione?“. “Speriamo professore perché la vedo dura comincio a pensare che il diavolo sia ovunque nei centri di potere”.

“Carissimo Meluzzi possono toglierci tutto, anzi lo hanno quasi già fatto, ma la Libertà quella mai!”. “Dai non è possibile che la gente non esploda”. “Si sbaglia. In questi mesi si è aperta la pagina più nera della storia repubblicana e non ne vedremo presto la fine. Iniziamo da subito ogni possibile forma di disobbedienza civile“. “Finalmente una parola di speranza”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.