Monti critica i social: “Lì sopra mi dipingono come un criminale: non sono attendibili”

Condividi!

I social sono poco attendibili, bisogna mantenere la freddezza nei confronti delle notizie false che circolano e che sono una vera pandemia che ha già fatto danni alla politica italiana. Cerchiamo di usarli a scopo informativo per il meglio e cerchiamo di sviluppare una coriacea e totale indifferenza. Io sarei, leggendo i social che poi non vale nemmeno la pena di smentire, un assoluto criminale a più titoli condannabile a morte”. L’attacco dell’ex premier Mario Monti ai social network, tra cui figurano Facebook e Twitter dove, oltre a qualche notizia falsa, circola anche l’informazione indipendente: tutto ciò che la stampa di regime non fa vedere.

Condividi!

4 thoughts on “Monti critica i social: “Lì sopra mi dipingono come un criminale: non sono attendibili”

  1. Perché sei un criminale. Come un pittore e’ un pittore un idraulico un idraulico tu sei un fottuto criminale e lo sappiamo bene.

  2. Quanto si impone qualcosa contro la volontà del popolo, e si impone per forza, forzata da qualche decreto, e dittatura.

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.