Ong tedesca verso Palermo: per migranti quarantena su nave Croce Rossa italiana

Condividi!

I 150 migranti a bordo della Alan Kurdi, la nave della ong Sea-Eye battente bandiera tedesca, saranno trasferiti su una nave della Croce rossa italiana dove poter trascorrere la quarantena nel porto della città di Palermo. 

Sarebbe questa l’ipotesi allo studio del governo Conte-bis. Finita la quarantena, ovviamente, sbarcherebbero in Italia. Un Paese in ginocchio a causa della diffusione del Coronavirus. Ammesso che, ipotesi comunque poco probabile, la Germania non mandi i suoi aerei per venire a prendersi i 150 africani a bordo della nave Ong.

Inoltre, secondo l’agenzia Adnkronos, ci sono spaccature nel governo, vista l’assenza di fondi e il disastro sanitario. Tanto che alcuni starebbero studiando la possibilità di togliere ai porti italiani lo status di porto sicuro.

“Un porto sicuro – secondo un ministro di prima linea del governo Conte – è un approdo dove vengono garantiti i diritti fondamentali della persona, ma, in una situazione emergenziale come quella che l’Italia sta vivendo col Covid-19, siamo sicuri che non si mini la salute dei migranti che arrivano sulle nostre coste?”.

A chiedere un Pos, acronimo di Place of safety, è di prassi la Ong interessata, in questo caso la Sea Eye, alla quale a questo punto non si esclude di rispondere, a partire dai prossimi casi, che l’Italia non lo è. Almeno fino al termine della fase emergenziale causata dal Coronavirus.

Condividi!

3 thoughts on “Ong tedesca verso Palermo: per migranti quarantena su nave Croce Rossa italiana

  1. ma chi cazzo sono questi tedeschi vogliono comandare in italia sassoli e stato spodestato dalla cancelliera Merkel a chi si aspetta ad uscire da questa europa di merdosi e stronzi non non abbiamo bisogno di loro ok attiviamo le frontiere come prima ok italiabrexsit ok come UK il Regno unito fuori immediatamente ?

  2. I capò del 4° Reich fanno il bello e il cattivo tempo perchè in casa nostra i traditori glielo permettono.
    Anche ora, i nostri vanno contrattare con l’eurogruppo… ma quale contrattare?! Per contrattare bisogna avere potere contrattuale! Invece di essersi prima dotati di strumenti finanziari potenzialmente alternativi, questi vermi vanno disarmati in guerra, sapendo di perdere. Lo fanno apposta! Non vogliono combattere, non vogliono uscire dall’euro, non vogliono cambiare una beata cippa. Loro stanno bene così, e fingono. Fingono di aver perso e non avere scelta, ma la realtà è che vogliono continuare a ingozzarsi a spese nostre. Tutti! Comprese le COOP rosse che ingrassano coi clandestini. È uno schifo indicibile. Se questi infami firmano il MES, Casa Pound organizza una manifestazione. Dobbiamo andarci, perchè la scelta è se FORSE morire di Covid o DI SICURO perdere Patria e il futuro.
    Io non voglio morire con i krukki in casa a far da padroni e i negri a insegnarmi l’ubuntu!

  3. Direi che quando finirà questa buriana bisognerà pensare seriamente ad uscire da questa Europa di merda che praticamente è riuscita ad appecoronare i nostri governanti comunisti di merda

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.