Ora il M5s apre al MES, Di Maio: “Dobbiamo essere pragmatici”

Condividi!

“Sul Mes faccio una riflessione più ampia. Abbiamo da una parte chi tifa contro l’Italia, e io lo trovo sconcertante. Dall’altra abbiamo chi considera il Mes la salvezza nazionale. Non è vero neanche questo. Dobbiamo essere pragmatici. Questa è la partita della vita per noi. E non è ancora finita. Anzi, è appena iniziata”. A spiegarlo è l’ex ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, in un’intervista al quotidiano torinese La Stampa.

Di Maio spiega che si tratta di uno strumento “che, ancora sulla carta, sembrerebbe senza condizionalità. Per ora siamo nel campo delle intenzioni”. Sul Recovery Fund, aggiunge Di Maio, “Conte ha ragione. Oggi gli aspetti fondamentali sono due: la quantità di soldi e i tempi dello stanziamento. Soprattutto i tempi, che devono essere certi. L’Italia non può aspettare. Così come non dobbiamo fare l’errore di pensare che siamo usciti dall’emergenza Coronavirus, non dobbiamo pensare di aver già vinto in Europa”.

Come scrive askanews, l’obiettivo del Governo sarà quello di utilizzare i fondi europei per “ridare ossigeno alle imprese, servirà a garantire la nostra competitività. L’export diventerà cruciale di fronte a una possibile flessione della domanda interna. Poi bisognerà sostenere lo Stato sociale, aiutando chi non arriva a fine mese”.

Condividi!

One thought on “Ora il M5s apre al MES, Di Maio: “Dobbiamo essere pragmatici”

  1. Il Di Maio “Dobbiamo essere pragmatici” ; penso che non sappia cosa significa pragmatico, ma sicuramente sa cosa significa “essere vili traditori” e parassiti incapaci !!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.