Profughi si giocano i vostri soldi nelle sale scommesse (VIDEO)

Condividi!

I cosiddetti richiedenti asilo si giocano da anni il pockey money, finanziato dai contribuenti italiani, nelle sale scommesse. Il che è normale: vitto, alloggio, schede telefoniche e tutta l’assistenza è già garantita, poi la paghetta di 75 euro al mese è per gli stravizi. Su Twitter un utente la prende con ironia: “Il sostegno e l’aiuto pagato dagli italiani per chi scappa dalla guerra deve essere “giocato” e mi raccomando dobbiamo farci gli affari nostri! Altrimenti i buonisti ci accusano di razzismo”.

Protesta il leghista Giovanni Barbagallo: “In Italia ci sono 6 milioni di persone in stato di povertà assoluta ma ci permettiamo il lusso di mantenere in hotel gente che passa l’intera giornata dentro i centri scommessa. Ditemi voi se non è un ingiustizia!”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.