Sardegna, sindaca: “Tunisini fuggono dalla quarantena e molestano le minorenni”

Condividi!

Non si fermano gli sbarchi di migranti lungo le coste della Sardegna. Il centro di accoglienza è stato oggetto di polemiche. La sindaca di Monastir, Luisa Murru, ha scritto una lettera inviata alla prefetta vicaria, Paola Dessì, al presidente della Regione, Christian Solinas e alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, segnalando l’ennesima fuga dei migranti del centro di accoglienza. Così l’Ansa.

Denuncia la sindaca: “Alcuni si sono recati al vicino Centro Commerciale e hanno compiuto dei furti, altri sono arrivati nel nostro paese e hanno importunato alcune minorenni. Episodi di questo genere sono già accaduti nelle settimane precedenti. Da cittadina e da sindaco ho sempre dato grande importanza all’accoglienza e all’integrazione, ma ritengo che questi episodi non siano accettabili e che il mio territorio abbia diritto alla serenità che sempre lo ha caratterizzato”.

La sindaca chiede “alla Prefettura, che già nelle scorse settimane si è adoperata per cercare di tenere sotto controllo la situazione, di prendere ulteriori e definitivi provvedimenti per garantire la sicurezza dei miei cittadini e del territorio. Chiedo inoltre al presidente della Regione Sardegna che porti all’attenzione del Governo il problema e se ne faccia anche lui carico, collaborando alla realizzazione di una soluzione definitiva”.

Condividi!

4 thoughts on “Sardegna, sindaca: “Tunisini fuggono dalla quarantena e molestano le minorenni”

  1. I clandestini non dovrebbero disturbare le minorenni, dovrebbero disturbare le vecchie “accoglione” tipo Lamerdese e Bruttanova….

  2. Brava sindaca! Considerato che il Governo ignora l’invasione dei clandestini spetta a Lei occuparsi dei suoi concittadini che certamente approvano le sue decisioni.

  3. Scatenate i MAMUTONES ed invitateli a ripulire l’isola con le modalità di una volta garantendo immunità giudiziaria”””

  4. Elettrificare a 220 volt le recinzioni metalliche come si fa per difendere gli ovili ed i ricoveri degli animali dalle razzie dei lupi e degli orsi in montagna, qui all’inverso, impedire ai clandestini infetti COVIM di scappare dalle strutture di quarantena!!!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.