Caso Romano: Procura di Milano apre inchiesta per minacce aggravate

Condividi!

Silvia Romano, pubblico ministero di Milano indaga per minacce. La Procura di Milano, con il pubblico ministero Nobili, indaga per minacce aggravate in relazione a insulti e minacce ricevuti da Silvia Romano dopo la sua liberazione. Il fascicolo ora è a carico di ignoti. La cooperante venticinquenne tenuta in ostaggio dai sequestratori per diciotto mesi e ora tornata in libertà è stata ripetutamente oggetto di critiche e insulti pesanti per la sua decisione di convertirsi all’Islam. Intanto sotto la sua abitazione c’è un frequente passaggio di auto delle forze dell’ordine, ma non un presidio fisso. Lo ha riportato poco fa Rai News.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.