Sindaco a piedi verso Roma: “Voglio restituire la mancia di 600 euro a Conte”

Condividi!

Ha deciso di partire a piedi e raggiungere il premier Conte solo per consegnargli a mano il bonus da 600 euro. Gianluca Bacchetta, zaino in spalla e bandiera italiana, infradito ai piedi. Il suo viaggio è iniziato venerdì. Lo riporta il Corriere della Sera.

E’ il sindaco di Divignano, piccolo comune del Novarese. E’ anche il titolare di un ristorante, attività che gli ha permesso di attrezzarsi con un’improbabile ma legale autocertificazione per comprovate esigenze lavorative per partire alla volta della Capitale. “Sto andando a consegnare ad un mio cliente di Roma una birra media, ho l’autocertificazione e il messaggio su WhatsApp che lo attesta. Anche 3,50 euro in questo momento sono importanti”, racconta.

“Voglio portare la voce dei piccoli comuni e la disperazione dei piccoli imprenditori, quelli a cui non pensa nessuno – racconta -. Vorrei riuscire a parlare con Conte per spiegargli che i bonus sono insufficienti. Che non possono essere una tantum. In tanti non lavorano da mesi e forse non potranno farlo per diverso tempo”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.