Siri: “Craxi mi spiegò che l’UE avrebbe messo nell’angolo l’Italia”

Condividi!

Il senatore della Lega Armando Siri, in un’intervista concessa a Luca Telese, disse a proposito del compianto Bettino Craxi: “Per certi versi io lo considero un precursore di tante cose che potremo fare noi leghisti. Per esempio, il sovranismo. Craxi è stato il primo grande sovranista della politica italiana. Più sovranista di lui credo che non esista nessuno. Craxi era quello che difendeva le aziende di Stato italiane dalla concorrenza degli altri paesi europei”.

Siri sottolineò: “Basta pensare alla vicenda di Sigonella e alla sua difesa della nostra identità nazionale. In Europa fu il teorico di una grande Italia che meritava di avere il suo posto tra i paesi fondatori”. “Una sera ad Hammamet – rivelò il senatore della Lega – mi spiegò che l’Europa così come veniva impostata avrebbe rischiato di mettere nell’angolo l’Italia. Si sentiva profondamente tradito da tutti quelli a cui aveva dato fiducia. Vedeva nei giovani una speranza per il futuro. Ma sapeva che quella generazione, che era anche la mia, si sarebbe trovata dinanzi a un mondo molto più difficile di quello incontrato da lui”. Così l’agenzia Adnkronos.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.