Sociologo boccia il Governo: “Sbarcano troppi immigrati infetti, italiani pagheranno”

Condividi!

Il sociologo Luca Ricolfi ricorda quelli che a suo giudizio sono stati gli errori iniziali, tra cui la minimizzazione del rischio da parte del Governo per non turbare la Cina. Ma il punto è che quell’errore, Pd e M5s lo stanno ripetendo, “facendosi guidare più dalle preoccupazioni ideologiche anziché dell’imperativo di tutelare la salute dei cittadini. Lo hanno commesso con la Cina a febbraio, lo ripetono oggi con i migranti in generale, e con gli sbarchi dall’Africa in particolare”. Lo riporta Libero.

Non voglio qui ricordare i focolai che nell’ultimo mese sono scoppiati in varie comunità straniere, né riportare le cifre impressionanti della percentuale di positivi fra i migranti sbarcati dall’Africa”. “Ora che la frittata è fatta, il ministro Lamorgese dichiara inaccettabili tutti questi sbarchi, come se non vedesse il nesso fra la politica di apertura e di accoglienza fin da subito proclamata dal suo governo, e l’aumento degli sbarchi, quasi quadruplicati rispetto ai tempi di Salvini, e ora infinitamente più preoccupanti per i rischi sanitari che comportano”, sottolinea.

“Ma facciamocene una ragione. La priorità degli attuali governanti non è risolvere il problema dei flussi migratori, ma è marcare la discontinuità con il governo precedente, ripristinando la politica dell’accoglienza, cancellando i decreti sicurezza, mandando a processo chi li aveva concepiti […]. Speriamo solo che, a pagare il conto finale, non siano chiamati i cittadini italiani, quando l’epidemia dovesse rialzare la testa”, conclude.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2020 Stopcensura.org | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.